2° giorno

Come vivere gli ESERCIZI SPIRITUALI

Aiuta il tuo corpo a pregare:
Cerca un luogo tranquillo (una chiesa, un parco, il terrazzo di casa) ed una posizione comoda ma non troppo … non stai andando a dormire.
Aiuta le tue orecchie ad ascoltare:
Non ti distrarre con suoni che non ti aiutano e non aver paura del silenzio. Spiega in casa quello che stai facendo e chiedigli un’ora in cui non essere disturbato
Aiuta i tuoi occhi a vedere:
Concentrati sul materiale che ti viene mandato, non cercare altre informazioni online, ma lentamente scruta con gli occhi del cuore.

Primo Passo: INVOCAZIONE ALLO SPIRITO SANTO

Mettiti alla presenza del Signore, invoca lo Spirito Santo,
chiedi allo Spirito di abitare in te come persona viva e creativa e di fare luce nel tuo cuore.
PREGHIERA DI INVOCAZIONE
Vieni, o Spirito Santo,
dentro di me, nel mio cuore e nella mia intelligenza.
Accordami la Tua intelligenza,
perché io possa conoscere il Padre
nel meditare la parola del Vangelo.
Accordami il Tuo amore,
perché anche quest’oggi,
esortato dalla Tua Parola,
Ti cerchi nei fatti e nelle persone
che ho incontrato.
Accordami la Tua sapienza,
perché io sappia rivivere e giudicare,
alla luce della tua parola,

quello che oggi ho vissuto.
Accordami la perseveranza,
perché io con pazienza penetri
il messaggio di Dio nel Vangelo.
San Tommaso d’Aquino

Secondo Passo: ASCOLTO DEL VANGELO

Dopo aver invocato lo Spirito Santo
concentrati sulla Parola, leggi ancora
una volta i brani degli evangelisti Matteo,
fermati sulla parola che ti colpisce,
nella quale “trovi gusto”,
senza avere fretta di andare avanti. 
Fai silenzio e lascia che la Parola parli al tuo cuore.

Terzo Passo: SPUNTI PER LA RIFLESSIONE

Questa sezione contiene alcuni strumenti che potranno aiutare la tua riflessione personale. 
Non per forza devi leggere ed ascoltare tutto.
Utilizza solo ciò che pensi possa aiutarti a vivere meglio questo momento in cui ti trovi cuore a cuore con la Parola di Dio.
Nell’utilizzo del materiale offerto, non dimenticare mai di ritagliarti qualche momento di silenzio

Attraverso il testo della catechesi di Don Dario potrai ripercorrere quanto hai ascoltato durante l’incontro online.
Cosa dice questa Parola alla tua vita, oggi? Ecco alcune domande:

Quali atteggiamenti, comportamenti, abitudini, decisioni, stili di vita, relazioni ti tengono incatenato/a alla logica del mondo, individualista ed egoista? Te ne accorgi perché ti tolgono la serenità e la gioia e non ti fanno essere veramente te stesso/a. Dà loro un nome, individuali per sapere quali sono le catene che devi spezzare. Presentale poi al Sacerdote durante il sacramento della Riconciliazione perché la Misericordia di Dio possa spezzare queste catene. Potrai parlarne anche con la tua guida spirituale o il tuo amico dell’anima (sacerdote, salesiano, suora, educatore, animatore).

Ti senti figlio/a di Dio amato/a sempre, gratis e comunque? Hai sperimentato e continui a sperimentare l’Amore gratuito e la Misericordia di Dio nei sacramenti della Celebrazione Eucaristica e della Riconciliazione? Ci sono situazioni in cui non riesci a sperimentare l’Amore di Dio? Alcune ferite possono essere sanate solo dal Suo Amore.

Dove pensi che Dio ti chiama ad essere sale della terra e luce del mondo? In quali situazioni concrete ti chiama a dare la tua testimonianza di cristiano/a?


Se ti va, questa canzone può offrirti un altro punto di vista per arricchire la tua meditazione.
Dai momenti di fatica, sofferenza e crisi, alla luce del mistero pasquale di morte e di vita, rileggi la tua esperienza spirituale, ripensa agli esodi che nella tua esistenza ti hanno permesso di raggiungere nuove mete nel rapporto con te stesso, con gli altri e con Dio.

L’esperienza di Maria Domenica Mazzarello, nel momento della prova possa, aiutare la tua riflessione per essere oggi testimone credibile di Cristo, cristiano autentico perché in cammino.
Per concludere questo momento,
prega come pregava Gesù, con un Salmo di Lode, un modo semplice per dialogare con Dio e per dirgli ancora una volta GRAZIE!

Buona Notte Salesiana