1° incontro Scuola Animatori 2020

Il 6 dicembre del 2020, nel pomeriggio, si è tenuto il primo incontro on line della Scuola Animatori sulla piattaforma Google Meet, un’esperienza che, anche se a distanza, lascia sempre il segno!

I ragazzi del biennio e del triennio, suddivisi in due gruppi virtuali, hanno ascoltato le belle testimonianze e i consigli da Gigi Cotichella (per il biennio) e Ángel Gudiña (per il triennio). Non sono mancati i saluti e l’incoraggiamento dell’Ispettore al gruppo del biennio e dell’Ispettrice al triennio, i quali hanno rassicurato i ragazzi a vivere, a essere “vivi” anche in questo periodo di covid, perché “camminare vuol dire guardare avanti con speranza”.

Preghiera, ascolto, confronto, sono stati gli ingredienti di questo incontro, che hanno unito più di 110 ragazzi per l’incontro del triennio e altri 100 circa nel gruppo del biennio, provenienti da tutta la Sicilia salesiana, creando un’unica grande rete virtuale, un insieme di vite, di ANIMATORI nello stile di don Bosco!

I ragazzi del biennio hanno affrontato il tema dell’essere animatori durante questo triste periodo di Covid: è difficile a 15 anni indossare una mascherina e trasmettere emozioni, ma non impossibile; si può animare, movimentare, svegliare anche ciò che sembra inanimato, fermo e dormiente. Ma oltre a questo momento di riflessione i ragazzi hanno ascoltato la musica, hanno giocato e soprattutto si sono divertiti!

Foto di gruppo – Biennio

I più grandi, invece, hanno analizzato e assaporato il tema del SOGNO. Sognare è diventato qualcosa di tanto lontano dalla mente degli adolescenti di oggi che si limitano all’essenziale, che pensano di volare troppo in alto… Ángel, però, è riuscito a far accendere un barlume di speranza condividendo la sua esperienza, parlando dei giovani, degli obiettivi ma soprattutto del desiderio di emergere e creare una famiglia, un gruppo stabile con dei legami tanto forti da contrastare qualsiasi minaccia si presenti sul proprio cammino. Nessun sogno è irrealizzabile, “noi siamo figli di SOGNATORI”: se Don Bosco o Madre Mazzarello non avessero creduto nei propri sogni, oggi non saremmo qui!

Foto di gruppo – Triennio

Riflessioni diverse per entrambi i gruppi, ma un messaggio chiaro e forte: ”non si fanno cose PER i giovani ma CON i giovani”. Sia Gigi che Ángel con tenerezza e allegria ci hanno fatto entrare nelle loro vite, regalandoci momenti di vera pace ma anche di divertimento e gioia.
Quale percorso siamo chiamati a vivere? Non esiste una vita uguale per tutti, noi siamo ciò che vogliamo e tutto ha senso solo se è a servizio degli altri.

Miriam D’Aleo
Erika D’Asaro

Oratorio FMA Mazzarino