Comunità FMA & Gruppo Giovani

Oratorio “Don Bosco” Siracusa

Rubrica “Vita da oratorio!” di Giulia Bruno 
In ambito religioso, il 1953 per Siracusa è stato sicuramente un anno memorabile. Nell’estate di quell’anno, accadde un evento prodigioso che ancora oggi fa accorrere nella nostra città migliaia di pellegrini provenienti da tutto il mondo: da una statuetta di gesso, raffigurante la Madonna, iniziarono a sgorgare lacrime, come a voler sottolineare con forza la presenza di Maria venuta tra di noi a conforto delle nostre sofferenze. E come a seguire un disegno divino, nel dicembre dello stesso anno, in una delle zone più periferiche della città, fu inaugurato l’Istituto “Opera Regina di Fatima” delle Figlie di Maria Ausiliatrice che iniziarono a portare tra la gente il carisma salesiano, e da allora è stato instaurato, anno dopo anno, un legame sempre più crescente, soprattutto con i giovani, tanto cari a Don Bosco.

L’Oratorio ha appena compiuto 60 anni, ma proprio non li dimostra. Infatti tante sono le attività svolte dal gruppo animatori (grandi e piccoli)all’interno e all’esterno dell’Istituto, con la supervisione delle nostre amate Suor
Comunità FMA & Gruppo Giovani
e con in testa la direttrice Suor Teresa, la responsabile del nostro gruppo Suor Giusy coadiuvata dal suo braccio destro Suor Concetta, e a seguire tutte le altre in rigoroso ordine alfabetico: Suor Concettina, Suor Giovanna, Suor Graziella, Suor Letizia e Suor Maria.

Oltre all’attività strettamente oratoriale del sabato, durante la settimana, e precisamente nelle giornate di lunedì e giovedì, sono svolte varie attività di laboratorio: cucina, sport (calcio e pallavolo), canto e danza. Ognuno di questi laboratori è curato in tutti i minimi dettagli da noi animatori. Inoltre nei pomeriggi della settimana, alcuni di noi, a turno, danno una mano d’aiuto a Suor Giovanna nell’attività di doposcuola ai numerosi bambini che vengono appositamente in Istituto.

Questo per quanto riguarda l’attività svolta all’interno della Casa. Per quanto attiene all’attività esterna, il gruppo ha un appuntamento fisso ogni anno: organizzare il GREST nella periferia più disagiata della città nel quartiere di Mazzarona.

Sono quasi 300 i bambini che ogni pomeriggio, per tre settimane a cavallo dei mesi di
IMG_8719giugno e luglio, si presentano ai cancelli del centro sportivo “Giorgio Di Bari”, dove vengono accolti gioiosamente con canti e balli. In questa circostanza i componenti del gruppo animatori, con tanta abnegazione,  danno sempre il meglio di loro stessi mettendo a frutto gli insegnamenti tratti dal carisma di Don Bosco, appreso nel corso delle tante riunioni propedeutiche tenute tanto in Istituto che nei vari incontri regionali che si svolgono durante l’anno.

Nel corso dell’ultimo anno il gruppo si è anche misurato con la messa in scena del musical “DON BOSCO: OPERAIO DI DIO”. La prima, naturalmente, si è tenuta nel cortile dell’Istituto, ma svariate sono state le repliche ospitate in vari luoghi della città, religiosi e non. Inoltre, sempre il gruppo, si è occupato dell’organizzazione della prima passeggiata salesiana cittadina che si è svolta per le vie della città, nell’ambito dei festeggiamenti del 60° anniversario dalla fondazione.

Ma senza ombra di dubbio, l’appuntamento più importante è stato quello del 3 e 4 novembre, quando Siracusa ha avuto un ospite eccellente: la reliquia di Don Bosco. In quella circostanza, molteplici sono state le iniziative in cui il gruppo è stato coinvolto insieme a tutti gli altri gruppi orbitanti nella sfera salesiana, ma alla fine, seppur provati dalle fatiche sostenute, siamo stati, come sempre, festosi e gioiosi quando Don Bosco è venuto a salutarci nel cortile dell’Istituto.

Ora ci apprestiamo ad affrontare le “fatiche” del prossimo GREST, ma lo facciamo sempre con la spiritualità che contraddistingue, generazione dopo generazione, tutti noi animatori SALESIANI.

Giovanni Bruno

IMG_4813IMG_3285

 

 

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.